PREVIDENZA: CONFCOMMERCIO RISPONDE A UIL E GIUGNI
PREVIDENZA: CONFCOMMERCIO RISPONDE A UIL E GIUGNI

Roma, 11 apr. (Adnkronos) - ''Non si comprende perche' la Uil assuma un atteggiamento cosi' 'appiattito' sulla linea del ministro del Lavoro Giugni e del governo Ciampi. Non siamo, comunque, convinti che le posizioni di Fontanelli rispecchino le posizioni dell'intera Uil, sindacato dei cittadini, mentre le dichiarazioni del segretario confederale sembrano piu' essere ''sgabello'' di posizioni partitiche e personali ormai 'estranee' al nuovo scenario politico''. E' quanto sottolinea in una nota la Confcommercio.

''Dispiace -continua la nota- registrare posizioni cosi' distorcenti la realta' e cosi' 'conservatrici' del vecchio assetto del potere centralizzato del sindacato. I casi sono due: o la Uil si riconosce nelle posizioni del Governo Ciampi e del ministro del Lavoro oppure si tratta di un'opeazione di puro corporativismo contrario agli interessi dei lavoratori autonomi''.

''Quanto al ministro Giugni -conclude la Confcommercio- non c'e' motivo di polemica: le ripetute bugie e le mimetizzazioni del ministro del Lavoro non offrono materia di alcun serio motivo di contrasto. Quando un ministro della Repubblica nega l'evidenza e' chiaro che non ha titolo per essere un credibile interlocutore''.

(Com/Pe/Adnkronos)