SINDACATO: ADDIO CGIL, PASSO AL BISCIONE (3)
SINDACATO: ADDIO CGIL, PASSO AL BISCIONE (3)
I LAVORATORI HANNO SCELTO FORZA ITALIA

(Adnkronos)- Se il nuovo sindacato fondato da Cavaliere in se' non e' un problema, i sindacalisti veneti non negano pero' che il risultato elettorale necessiti di una approfondita riflessione: ''Non possiamo nasconderci - spiega De Gasperi - che anche molti iscritti alla Cgil, sopratutto giovani e pensionati, hanno votato per la destra, e in particolare per Forza Italia. E' un fatto su cui si dovra' riflettere con attenzione. La gente, anche la 'nostra' gente, in realta' ha condiviso i segnali lanciati da Berlusconi''.

I dati, prosegue De Gasperi, sono putroppo inoppugnabili: nei quartieri tradizionalmente operai di Marghera e Venezia, la sinistra ha vinto, quando ha vinto, solo per un soffio; piu' spesso, ha perso. ''Le nostre parole d'ordine sono state sconfitte - conclude De Gasperi - e dovremo lavorare duramente per metterne a punto di nuove e piu' credibili. Ma questo - conclude - non significa affatto che ci sia lo spazio per sindacati 'fai da te' come quello che ha in mente Cavaliere. Il suo, e' uno dei tanti tentativi di riciclaggio politico dell' ultim'ora: ma i lavoratori non ci cascheranno''.

Intanto, per arginare ogni possibile ''attacco'', i chimici del Veneto serrano i ranghi: nelle prossime settimane, annunciano De Gasperi e Filippini, si lavorera' alacremente al progetto sull'unita' sindacale. E per la fine del 1994, la Fulc ( la Federazione dei Chimici Cgil Cisl e Uil) spera di poter convocare l'assemblea costituente per dare vita a un unico organismo. ''E' questa - conclude Filippini - la risposta migliore che possiamo dare a iniziative come quella di Cavaliere''.

(Nnz/Bb/Adnkronos)