SINDACATO: ADDIO CGIL, PASSO AL BISCIONE
SINDACATO: ADDIO CGIL, PASSO AL BISCIONE
A MARGHERA IL PRIMO SINDACATO 'FORZA ITALIA'? -

Roma, 11 apr.-(Adnkronos)- Nascera' a Porto Marghera il primo sindacato del Biscione? Ne e' convinto Antonio Cavaliere, ex sindacalista della Cgil, oggi promotore di una nuova organizzazione di lavoratori dell'Enichem che fara' capo a Forza Italia. Cavaliere, 50 anni di cui 25 in forza alla Cgil, ex segretario della sezione Psi 'Brodolini' di Porto Marghera, ha annunciato che entro una decina di giorni si terra' la prima riunione del nuovo sindacato, al quale avrebbero aderito gia' un centinaio di lavoratori.

Tuttavia, il volonteroso adepto di Berlusconi ammette che, sul suo cammino, potrebbe trovare qualche ostacolo: i primi a mettergli i bastoni tra le ruote, a suo dire, sarebbero proprio gli ex compagni della Cgil, che starebbero facendo di tutto per impedirgli di portare a compimento la sua iniziativa.

In realta', rivelano i dirigenti della Cgil veneta, Cavaliere non fa piu' parte della confederazione da almeno un anno: da quando, cioe', e' stato espulso in seguito a un avviso di garanzia per finanziamenti illeciti. Un episodio che risale al 1990, quando Cavaliere si era candidato (senza successo) alle comunali di Venezia nelle liste del Psi. Il sindacalista, inoltre, e' coinvolto in una storia di consulenze con il Gruppo Acqua, per le quali, nei prossimi giorni, sara' ascoltato dai magistrati milanesi. Racconta Luciano De Gasperi, segretario della Cgil del Veneto: ''Cavaliere non ci desta la minima preoccupazione. E' un personaggio ampiamente screditato, in passato legatissimo al carro di Gianni De Michelis e del suo segretario Giorgio Casadei, e oggi pronto a saltare su quello di Forza Italia. I lavoratori del Petrolchimico lo conoscono bene: e sanno anche che e' inquisito per finanziamenti illeciti. Se Berlusconi vuole creare il proprio sindacato affidandone la fondazione a questi personaggi, possiamo dormire sonni tranquilli''. (segue)

(Nnz/Pe/Adnkronos)