AFGHANISTAN: 16 MORTI E 200 FERITI (NUOVO)
AFGHANISTAN: 16 MORTI E 200 FERITI (NUOVO)

Kabul, 11 apr - (Adnkronos/Dpa) - E' di almeno 16 morti e 200 feriti il bilancio degli scontri di oggi a Kabul tra le forze del presidente Burhanuddin Rabbani ed i sostenitori del primo ministro Guldubbin Hekmaytar. Per il momento due ospedali della capitale hanno confermato che sei persone sono rimaste uccise e 150 ferite dopo la ripresa delle ostilita' tra le due fazioni. La settimana scorsa queste avevano fatto solo vaghe promesse di pace all'inviato delle Nazioni Unite.

L'agenzia di stampa afghana (Aip) riferisce di bombardamenti, attuati anche grazie all'appoggio dell'uzbeko Rashid Dostum, principale alleato di Hekmaytar, che hanno colpito il palazzo presidenziale nel centro della capitale, mentre tre razzi sono caduti sull'ambasciata giapponese, chiusa come tutte le altre dal primo gennaio di quest'anno, data di inizio degli scontri. Gli incidenti di oggi mettono in pericolo la missione assegnata da una conferenza internazionale islamica al leader afghano Yunus Khalis per arrivare ad una riconciliazione delle parti.

La guerra tra le forze leali al presidente afghano, Burhanuddin Rabbani, e quelle del primo ministro, Gulbuddin Hekmaytar, ha ridotto Kabul allo stremo delle forze. La citta' e' priva di elettricita ed anche le linee telefoniche sono state tagliate, isolando Kabul dal resto del paese e del mondo. (segue)

(Giz-Nap/Zn/Adnkronos)