BOSNIA: I SERBI SOSPENDONO I CONTATTI CON L'ONU
BOSNIA: I SERBI SOSPENDONO I CONTATTI CON L'ONU

Sarajevo, 11 apr. (Adnkronos/Dpa) - I serbi di Bosnia Erzegovina hanno interrotto oggi ogni contatto con le forze delle Nazioni Unite presenti nella repubblica, per protesta contro l'attacco sferrato ieri dalla Nato contro le milizie che assediano Goradze. ''La cooperazione tra la Repubblica di Serbia con l'Unprofor viene sospesa con effetto immediato'', ha proclamato il comando militare serbo bosniaco, contestando il raid della Nato: ''I funzionari delle Nazioni Unite non erano sottoposti a minacce''.

Secondo i serbi bosniaci, i musulmani sono stati incoraggiati da ''circoli politicamente motivati dell'Onu e della Nato'' a sferrare ''un'offensiva destinata a provocare una reazione serba che servisse da pretesto ad un intervento militare''. ''I serbi - conclude la dichiarazione - non si lasceranno intimidire''.

(Cin/Bb/Adnkronos)