BOSNIA: TELEFONATA FRA ELTSIN E CLINTON
BOSNIA: TELEFONATA FRA ELTSIN E CLINTON

Mosca, 11 apr -(Adnkronos/Dpa)- Irritazione russa per l'attacco Nato alle postazioni serbe a Gorazde. In una telefonata al presidente americano Bill Clinton, il capo di Stato russo Boris Eltsin ha chiesto che la questione sia trattata di fronte al Consiglio di sicurezza dell'Onu. ''Questioni come il bombardamento di posizioni serbe non devono essere decise prima di consultazioni fra Stati Uniti e Russia. Ho insistito su questo punto e continuero' ad insistervi'', ha dichiarato Eltsin a Mosca prima di partire per Madrid.

''Bill Clinton non ha potuto neanche dirmi se e' stato il Segretario generale dell'Onu ad autorizzare l'attacco'', ha proseguito Eltsin, aggiungendo che tutti i problemi dell'ex Jugoslavia vanno risolti ''in accordo con le risoluzioni dell'Onu''.

''E' anche importante chiarire che cosa e' stato distrutto. Se si e' trattato solo di due tank e' una cosa. Ma altro sarebbe se fosse stata coinvolta la popolazione civile. In ogni caso, questo incidente deve essere trattato dal Consiglio di sicurezza'', ha concluso Eltsin, riferendosi alle accuse dei serbi di Bosnia sul fatto che il raid aereo Nato avrebbe colpito posizioni civili.

(Civ/Bb/Adnkronos)