MONTESHELL: IL MIGLIOR BILANCIO DALLA NASCITA DELLA SOCIETA'
MONTESHELL: IL MIGLIOR BILANCIO DALLA NASCITA DELLA SOCIETA'
NOMINATI I NUOVI VERTICI

Roma, 29 apr. - (Adnkronos) - Sono Paolo Melacini (Edison) e Sergio Grea (Shell) rispettivamente i nuovi presidente e amministratore delegato della MonteShell. Li ha nominati ieri l'assemblea degli azionisti della compagnia petrolifera, che nella stessa seduta ha approvato il bilancio 1993, chiuso con un utile di 5,2 miliardi. Il fatturato, pari a 3.801 miliardi, e' cresciuto del 7 pc, mentre il margine operativo lordo e' stato pari a 107,4 miliardi contro i 95,1 miliardi dello scorso esercizio. Per MonteShell e' il miglior risultato positivo dal 1987, anno di nascita della join-venture paritetica tra Shell e Edison.

La rete MonteShell, forte di 2.154 impianti, ha erogato circa 2 milioni di tonnellate di carburanti, con un incremento della quota mercato che e' salita al 7,61 pc contro il 7,40 pc del 1992. Nel corso del 1993 e' proseguita l'azione di ristrutturazione degli impianti stradali per adeguare la rete agli standard europei, ed e' inoltre iniziata la costruzione di 5 nuove stazioni di proprieta' mentre sono stati chiusi, perche' antieconomici, 107 impianti.

I lusinghieri risultati dell'esercizio sono stati ottenuti grazie agli adeguati investimenti che, per la societa' capogruppo sono ammontati a circa 37,9 miliardi, pari al 60 pc di quelli dell'intero gruppo. Con soddisfazione la societa' evidenzia inoltre la riduzione del 36 pc del numero degli infortuni, sceso a 3,05 per milione di ore lavorate contro una media di 41 nel'industria manifatturiera e di 10,4 nel settore petrolifero. Ridotte inoltre del 60 pc le emissioni organiche nell'atmosfera. L'organico e' passato da 410 a 390 unita' alla fine del 1993. Buon successo infine della campagna promozionale che metteva in palio biglietti delle lotterie nazionali.

(Red/Pan/Adnkronos)