I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (3): L'INTERNO
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (3): L'INTERNO

Roma. ''Il presidente Scalfaro non e' in discussione. Nessuno, nel Polo della liberta', lo ha fatto. E' stato eletto legittimamente e sta esercitando in modo egregio le sue funzioni. Fin quando l'esecutivo non sara' pienamente legittimato, pero', e' comprensibile che trovino spazio le punte lunatiche della coalizione che, tuttavia, non hanno alcuna rispondenza nella maggioranza in quanto tale''. Carlo Scognamiglio, ospite della Sala Stampa Estera, mette uno stop alle voci su una eventuale richiesta di dimissioni del capo dello Stato da parte di esponenti della maggioranza.

Roma. Il senatore della Lega Nord, Marco Preioni e' stato eletto presidente della Giunta per le Autorizzazioni a procedere di palazzo Madama. Nella precedente legislatura presidente era il pidiessino Giovanni Pellegrino. La Giunta stamane ha votato e Marco Preioni ha superato Giovanni Pellegrino col risultato di 12 a 11. Il gruppo parlamentare dei senatori Progressisti-Federativi intanto ha attaccato duramente l'elezione del sen. Preioni perche' ''in contrasto non solo con l'esperienza parlamentare degli ultimi decenni, ma con regole elementari di correttezza e di equilibrio. La presidenze di organi parlamentari di controllo, infatti, dovrebbero essere assegnate ad esponenti autorevoli del Parlamento, non appartenenti alla maggioranza che sostiene il governo''.

Roma. Trattamento sanitario equo in tutto il territorio nazionale dal Nord al Sud. E' questo il primo obiettivo che il neoministro della Sanita' Raffaele Costa si pone al momento di prendere possesso del dicastero. ''Bisogna cercare di assicurare nelle varie zone d'Italia un trattamento quanto piu' possibile equo -ha detto oggi Costa in occasione del 'cambio della guardia' con Mariapia Garavaglia nella sede di Lungotevere Ripa- in questi ultimi mesi ho notato con occhio attento ma un po' distaccato che la non omogeneita' di trattamento del cittadino malato e' una realta' in diverse parti del nostro Paese''. (segue)

(Dis/Zn/Adnkronos)