I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (5): LO SPORT
I FATTI DEL GIORNO. 3/A EDIZIONE (5): LO SPORT

Automobilismo. Il pilota austriaco Karl Wendlinger e' in coma profondo. Lo ha comunicato l'equipe sanitaria dell'ospedale di Nizza, dove il pilota e' attualmente ricoverato nel reparto di rianimazione. ''Le sue condizioni sono molto serie - ha detto il prof. Grimaud - il paziente ha un vasto versamento di sangue all'interno della scatola cranica e il cervello e' aumentato di volume. Stiamo mantenendo le sue funzioni vitali con la somministrazioni di alcuni farmaci''.

Tennis. E' stato il ginocchio operato la causa del crollo di Medvedev nell'incontro con il ceco Dosedel. 6-1, 6-2 e' il punteggio finale in appena un ora e 9 minuti. ''Ultimamente ho forzato un po' troppo - ha detto Medvedev - ha cominciato a farmi male gia' dal match di primo turno''. Courier ha dovuto attingere a tutte le sue qualita' di colpitore da fondo per sbarazzarsi di Ferreira. I due hanno dato vita ad un match avvincente ad un ritmo forsennato, durato 2 ore e 35 minuti. Punteggio 6-7, 6-4, 6-4. Primo set durissimo per Sampras contro Chesnokov , vinto 10-8 al tie-break dopo quattro set points falliti dallo statunitense e due dal russo. Nel secondo set Sampras ha risolto con un break all'ottavo gioco. Risultato 7-6, 6-3.

Ciclismo. Gianni Faresin ha vinto la terza tappa, la Dimaro-Daone di 167 chilometri, del Giro del Trentino, battendo in volata Marco Giovannetti e Stefano Della Santa Faresin ha coperto la distanza in 4 ore 18 minuti e 26 secondi. Argentin giunto in settima posizione, mantiene la vetta della classifica generale e dimostra, ancora una volta, la sua ottima condizione atletica a soli 11 giorni dal Giro d'Italia. Domani quarta e ultima tappa con la Bondo-Riva del Garda di 185 chilometri.

(Dis/Zn/Adnkronos)