RAIUNO-TG1: GLI SPECIALI DI ''ORE 23'' (4)
RAIUNO-TG1: GLI SPECIALI DI ''ORE 23'' (4)

(Adnkronos) - L'ex direttore del Tg1, rispondendo a chi osservava che Berlusconi rilascia interviste solo ad alcuni giornalisti scelti, ha tenuto a precisare: ''le interviste a Berlusconi le ho chieste io e il fatto che abbia accettato le mie richieste lo ritengo un successo personale''. Cosi' come, ha aggiunto fra l'altro Vespa, ''ho avuto soddisfazione personale quando Occhetto, dopo le elezioni, e Fini, a proposito del 25 aprile, hanno parlato con me''. In ogni caso, ha osservato Vespa, ''finora nessuno mi ha detto che mi sono inginocchiato di fronte al Cavaliere. Nell' intervista di ieri c'erano tutti i temi''.

Poi, il ''ritorno al passato'', agli scontri fra la redazione del Tg1 e Vespa, portarono alle sue dimissioni da direttore. Interpellato a tale proposito, Borrelli, del cdr del Tg1, ha sottolineato: ''quei fatti non sono mai avvenuti su uno scontro personale fra la redazione e Vespa o fra me e Vespa. C'e' stato un confronto-scontro sulla linea editoriale''. Usando un gergo calcistico, ha poi aggiunto: ''la Rai ha giocatori da nazionale e qualcuno di questi per vicende esterne, politiche, e' stato lasciato in panchina. E' responsabilita' della direzione di testata e dell'azienda far giocare ciascuno nel proprio ruolo, valorizzandolo. Penso che ora c'e' il tentativo di mettere insieme esperienze e professionalita' diverse. Di questo bisogna darne atto alla nuova direzione''.

''Nei primi mesi dell'anno -ha fra l'altro detto Volcic- erano tutti in panchina, destra e sinistra, maggioranza e minoranza: non c'erano soldi. Siamo appena agli inizi dell'impostazione di un nuovo palinsesto e cerchiamo di eliminare le sacche dei panchinari. Comunque io e Delai non siamo uno sportello 'risarcimento danni passati'. Stiamo aprendo uno sportello 'progetti futuri'''.

(Rgg/As/Adnkronos)