CIECHI: ARRIVA IL ''BRAILLE-MOUSE'', ORA LEGGERE E' PIU' FACILE
CIECHI: ARRIVA IL ''BRAILLE-MOUSE'', ORA LEGGERE E' PIU' FACILE

Torino, 21 mag. (Adnkronos) - Buone notizie per i non vedenti: e' stato presentato in prima mondiale al Salone del Libro il ''Braille-Mouse'', uno strumento destinato a rivoluzionare i sistemi di lettura per non vedenti. ''Si tratta di un mouse collegato a uno speciale modulo che reca due celle Braille elettroniche -spiega entusiasta Giulio Nardone, presidente dell'Associazione radio club ciechi d'Italia- In tal modo e' possibile ovviare a molti inconvenienti della lettura per non vedenti''.

L'importante scoperta e' stata presentata nell'ambito di una tavola rotonda in cui e' stato fatto il punto sulle problematiche dell'editoria per non vedenti. Alla riunione, presieduta da Barbara Palombelli, hanno partecipato i principali esponenti dell'editoria elettronica italiana (Utet, Zanichelli, De Agostini, Giuffre').

Il problema maggiore e' rappresentato dalla mancanza di un'interfaccia nei computer che permette di rendere compatibili i sistemi informatici con il Braille. Da alcuni anni, infatti, i non vedenti possono accedere attraverso strumenti informatici (computer parlanti o schermi in Braille) ai computer e, di conseguenza, a varie fonti di informazione. ''Purtroppo, pero' -ha spiegato Nardone- non siamo in grado di utilizzare queste opere su dischetto perche' non sono realizzate con un programma di ricerca compatibile con i sistemi per non vedenti. Meno del 25 per cento di queste opere ci offrono questa opportunita'. E cosi', in pratica, non possiamo accedere alla maggior parte delle opere su Cd-rom (enciclopedie, vocabolari, opere giuridiche, banche dati etc.).''. Piena disponibilita' da parte dell'editoria e' stata data per ovviare a questo inconveniente e per realizzare un'interfaccia utilizzabile anche per non vedenti.

(Mag/Pe/Adnkronos)