I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (2): L'ESTERO

Tel Aviv. Un commando israeliano e' penetrato la scorsa notte in Libano e ha rapito Mustafa Dirani, 46 anni, uno dei leader del movimento fondamentalista Hezbollah. Il rapimento e' stato condotto da 75 uomini dei reparti speciali arrivati a bordo di tre elicotteri sulle colline che sovrastano il villaggio dove abita il leader Hezbollah presso l'antica citta' di Baalbeck, 75 chilometri a est di Beirut. Il sequestro e' stato deciso allo scopo di ottenere la liberazione di Ron Arad, l'aviatore israeliano rapito nel 1986. Secondo i militari israeliani, Dirani e' responsabile della cattura di Arad. In Israele vi e' un forte movimento di opinione in favore della liberazione di Arad e non e' la prima volta che l'esercito ebraico cattura un leader integralista nella speranza di ottenerne il rilascio.

New York. Si svolgeranno lunedi' prossimo i funerali di Jacqueline Kennedy Onassis, l'ex first lady americana morta ieri nella sua casa. ''Jackie'' verra' sepolta al cimitero nazionale di Arlington, accanto alla tomba di John Fitzgerald Kennedy.

Manama. Il presidente dello Yemen Ali Abdullah Saleh ha respinto la secessione dello Yemen del sud annunciata dall'ex vicepresidente Ali Salem al-Baidh. Saleh ha definito la secessione ''illegittima''. ''Rispetteremo la tregua di 72 ore -ha spiegato ancora il presidente- e se Baidh non si consegnera' al piu' vicino posto di polizia, i combattimenti riprenderanno''. (segue)

(Dis/Pan/Adnkronos)