I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA
I FATTI DEL GIORNO. 2/A EDIZIONE (4): LA CRONACA

Milano. Il giudice per le indagini preliminari Italo Ghitti ha assolto il tesoriere del Pds, Marcello Stefanini dall'accusa di corruzione, violazione della legge sul finanziamento pubblico dei partiti e turbativa d'asta in relazione alle tangenti pagate nell'ambito della vicenda della Sea. Ghitti ha accolto la richiesta fatta dal pubblico ministero Pier Camillo Davigo ritenendo che il fatto non sussista. La decisione e' avvenuta nell'ambito del processo tenutosi con il rito abbreviato questa mattina. Il giudice ha invece respinto la richiesta di archiviazione della posizione di Stefanini in relazione alla vicenda del conto ''gabbietta'' e a quella delle tangenti Enel. Ghitti ha disposto una proroga di 6 mesi delle indagini articolando alcuni punti per i quali secondo lui la procura dovrebbe ulteriormente indagare.

Palermo. Il procuratore della Repubblica Giancarlo Caselli, ha manifestato dei dubbi sulla proposta lanciata dal guardasigilli Alfredo Biondi, di affidare al Procuratore nazionale antimafia una sorta di ''filtro preliminare'' alla attendibilita' dei pentiti. Intervenendo al convegno su i collaboratori di giustizia, promosso dalla fondazione ''Giovanni e Francesca Falcone'' Caselli ha detto: ''Se ho ben inteso la Direzione nazionale antimafia verrebbe caricata di compiti di verifica della attendibilita' del pentito. Ma cio' significherebbe anche compiti investigativi e competenze che non le sono propri''. La direzione nazionale antimafia, secondo il capo della Procura di Palermo, ''attualmente funziona sempre meglio e per questo bisognerebbe fare una riflessione approfondita su una sua eventuale ristrutturazione e su una possibile revisione dei suoi compiti''. ''In realta' -ha aggiunto Caselli- l'uso dei collaboratori di giustizia ha ottenuto importanti risultati, perche' allora in materia sarebbe tutto da rifare? Ad esempio io credo che senza pentiti la strage di Capaci sarebbe tuttora un mistero''.

Milano. Al termine dell'interrogatorio condotto dal giudice per le indagini preliminari Italo Ghitti e' stato convalidato l'arresto di Giovanni Piero Elia, ex direttore generale del Mediocredito centrale. Elia era stato arrestato ieri con l'accusa di corruzione in quanto avrebbe ricevuto 300 milioni in Cct dall'imprenditore napoletsno, Ambrosio.

Milano. E' stato arrestato Alessandro Nucara, esponente di spicco della 'ndrangheta calabrese. Nucara, referente della cosca Libri nel capoluogo lombardo, e' considerato il mandante dell'omicidio del boss Consolato Barreca, ucciso nel '85. Secondo gli inquirenti, Nucara gestiva un traffico di stupefacenti e di armi.

Roma. Martedi' voli regolari: e' stato infatti revocato lo sciopero nazionale dei controllori di volo che avrebbe dovuto paralizzare il trasporto aereo dalle 13 alle 21 di martedi' prossimo, 24 maggio. Ne da' notizia l'azienda autonoma di assistenza al volo.

Manila. L'elezione di Miss Universo, titolo conquistato dall'indiana Sushmita Sen, 18 anni, e' stato segnato appena poche ore prima della conclusione della manifestazione da un attentato dinamitardo, che ha provocato una vittima, con ogni probabilita' lo stesso attentatore. L'ordigno era stato piazzato a poche centinaia di metri dal luogo in cui doveva svolgersi la premiazione, l'''International Convention Centre'' di Manila. Si tratta del secondo attentato compiuto durante il concorso Miss Universo 1994: l'altro - sempre ai danni dell'edificio che ospitava la manifestazione - era stato commesso giovedi' scorso. (segue)

(Dis/Pe/Adnkronos)