HAITI: GLI USA INCRIMINANO LA GIUNTA PER DROGA
HAITI: GLI USA INCRIMINANO LA GIUNTA PER DROGA

Washington, 21 mag. (Adnkronos) - Come avvenne con il dittatore di Panama, il generale Manuel Antonio Noriega -rovesciato nel dicembre del 1989 nell'operazione ''Giusta causa''- gli Stati Uniti stanno preparando un'incriminazione per narcotraffico nei confronti di 13 membri della giunta militare di Port-au-Prince come base per un'eventuale invasione di Haiti. Il giornale di New York ''Newsday'' informa che il dipartimento della Giustizia di Washington ha nel mirino il famigerato capo della polizia di Port-au-Prince, il colonnello Michel Francois, ed il responsabile dei porti di Haiti, Max Paul, manovratore degli squadroni della morte degli ''attaches''.

In un memorandum diffuso l'otto aprile dal sottosegretario alla Giustizia Mark Richard al dipartimento di Stato, al Pentagono ed alla Cia si chiede di controllare se Francois, Paul e gli altri undici incriminandi siano mai stati al soldo dell' ''intelligence'' americano e quali segreti attinenti alla sicurezza nazionale salterebbero in caso di processo. Un'inchiesta separata coinvolgerebbe anche il capo della giunta che rovescio' il 30 settembre del 1991 il presidente Jean-Bertrand Aristide, il generale Raoul Cedras, che sarebbe stato pagato dal narcotrafficante colombiano Pablo Escobar, scomparso capo del Cartello di Medellin, per proteggere la cocaina in transito da Haiti verso gli Stati Uniti. Nella lista dei 13 figurerebbero anche il generale Jean-Claude Duperval, che Aristide voleva al posto di Cedras a capo dell'Esercito, il colonnello Diderot Sylvain -ex capo dei Servizi di intelligence nazionali (Sin) haitiani creati dalla Cia nel 1986 alla caduta del dittatore Jean-Claude ''Baby Doc'' Duvalier- ed il colonnello Antoine Atouriste, capo dell'antinarcotici di Haiti.

(Lun/Pe/Adnkronos)