UNIONE FEDERALISTA: PARTE DAL VENETO LA ''RIVOLTA'' DI MIGLIO (2)
UNIONE FEDERALISTA: PARTE DAL VENETO LA ''RIVOLTA'' DI MIGLIO (2)

(Adnkronos) - Miglio e Giovine hanno infatti messo a punto tempi e modi per presentare l'Unione federalista, il gruppo che vorrebbe attrarre nella propria orbita la diaspora leghista e metterla sotto l'ombrello protettivo del Cavaliere. Sia Giovine che Miglio sono convinti che all'interno della Lega ci sia qualche cosa di piu' di un fermento, un disagio che va ascoltato e al quale va offerta una prospettiva politica. Ecco peche' e' stata creata l'Unione federalista a capo della quale si e' installato il sen. Miglio che ha accettato la presidenza dell'associazione.

A ''rispondere' colpo su colpo e' comunque lo stesso segretario federale della Lega nord Umberto Bossi che sara' in Veneto il giorno dopo la presentazione dell'Unione federalista: Bossi sara' protagonista di due incontri pubblici prima a Cittadella (Padova) dove e' previsto un suo comizio alle ore 18 in occasione della campagna elettorale amministrativa in cui la Lega candida Lucio Facco alla carica di sindaco e poi a Verona, alle 20.30 in piazza Bra' dove il leader della Lega presentera' il candidato del Carroccio per palazzo Barbieri, Giovanni Maccagnani.

Ad accompagnare Bossi nei due incontri pubblici ci sara' Marilena Marin segretario nazionale della Lega nord-Liga veneta. Sia Bossi che la Marin sono infatti i capolista nelle candidature per le elezioni europee del prossimo 12 giugno nel collegio del nord est. Questi due comizi di Cittadella e Verona (in pratica le stesse piazze dove il giorno precedente si presenteranno Miglio e Giovine) sono i primi confronti pubblici che Bossi tiene nel Veneto -spiegano alla Lega nord- dopo l'ingresso della Lega nel governo e costituiscono pertanto due importanti momenti di confronto per i vertici del movimento federalista con la propria base.

(Dac/Pe/Adnkronos)