CLINTON: ''ANGELITA'' - UN'INVENZIONE
CLINTON: ''ANGELITA'' - UN'INVENZIONE
UNO STORICO DICE ''NON E' MAI ESISTITA'' -

Roma, 2 giu. (Adnkronos) - 'Angelita' di Anzio e' un falso storico. La leggendaria fanciulla, uno dei simboli dello sbarco angloamericano che il presidente degli Stati Uniti Bill Clinton andra' a commemorare domani mattina a Nettuno, sarebbe il frutto di un'invenzione oppure il ricordo di una bambina conosciuta molti chilometri piu' a sud, sul litorale di Minturno, in provincia di Latina. La scoperta e' dello storico Sisto Orlandini, che e' riuscito ad accertare l'assenza da Anzio il 22 gennaio del 1944, giorno dello sbarco, del caporale Christopher Hayes, l'uomo che ha propagandato in tutto il mondo la commovente storia di Angelina 'Angelita' Rossi, fanciulla incontrata quella mattina sul litorale dai militari scozzesi e uccisa da una granata tedesca poche settimane piu' tardi.

''Quel giorno - dice Orlandini all'Adnkronos - Hayes era a Minturno, inquadrato con il reparto nella Quinta Divisione. I 'Fusiliers' del caporale erano sbarcati tra il 17 e il 19 di gennaio, subirono li' le prime perdite e solo nel mese di marzo arrivarono ad Anzio''. A gettare ombre sulla versione 'ufficiale' della leggenda, il fatto che ''in una cartina militare della Divisione e' menzionata una localita' vicina a Minturno denominata 'Fondo Rossi',il cognome della mitica 'Angelita'. Non e' tutto, la pianta riporta una A maiuscola in prossimita' dell'indicazione del Fondo Rossi''.

Le conclusioni possibili sono due: ''puo' darsi - ipotizza Orlandini - che Hayes abbia associato le due indicazioni topografiche per dare vita alla leggenda di Angelita. In caso contrario, e nessuno puo' escluderlo, e' possibile che il caporale abbia effettivamente incontrato una bambina, ma si trattava di una fanciulla di Minturno, non certo di Anzio''.

(Mac/Pe/Adnkronos)