CLINTON: LA CONFERENZA STAMPA
CLINTON: LA CONFERENZA STAMPA

Roma, 2 giu. (Adnkronos) - Il presidente degli Stati Uniti Bill Clinton e il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi hanno risposto entrambi con grande fermezza alle varie domande dei giornalisti incentrate sulla questione di un governo italiano con ministri di Alleanza nazionale: Clinton ribadendo il concetto che si giudicano i governi, come la gente, da quello che fanno, e Berlusconi affermando con grande determinazione che non ci sono pericoli di neofascismo, o nostalgie che ''consideriamo completamente sepolte nel passato e condannate dalla storia''.

Berlusconi aveva lasciato del resto capire gia' chiaramente in apertura di conferenza stampa, in un insolito scenario molto americano nel cortile di palazzo Chigi, con due podi per gli oratori adornati con le bandierine italiana e americana, il tenore della sua presa di posizione, quando aveva esordito riferendo di aver ringraziato il presidente Clinton per lo sforzo compiuto al prezzo del proprio sangue dagli americani nella seconda guerra mondiale ''per portare la liberazione dal fascismo e dal totalitarismo nazista''. (segue)

(Cab/Pan/Adnkronos)