CLINTON: RUTELLI, L'ITALIA MAI PIU' SOTTO UNA DITTATURA
CLINTON: RUTELLI, L'ITALIA MAI PIU' SOTTO UNA DITTATURA

Roma, 2 giu. (Adnkronos) - ''L'Italia non tornera' mai sotto una dittatura, non subira' mai piu' un regime totalitario. Oggi noi ribadiamo che difenderemo fino all'ultima fibra di noi stessi la democrazia che tanto sangue e' costata. Signor presidente degli Stati Uniti, signor presidente del Consiglio, cittadini di Roma, signori e signore questa piazza magica e' oggi testimone di un atto di riconoscenza del popolo romano verso una grande nazione democratica, verso le centinaia di migliaia di uomini che cinquanta anni fa hanno contribuito in modo decisivo a liberare l'Italia, verso le migliaia di giovani che hanno sacrificato la vita per sconfiggere la dittatura e l'occupazione nazista''. Lo afferma il Sindaco di Roma, Francesco Rutelli, nel discorso in occasione della visita in Campidoglio del Presidente americano Bill Clinton.

''Quegli avvenimenti - prosegue - hanno consentito all'Italia di ricostruire la democrazia e consentono oggi a noi grazie alle scelte compiute dal popolo italiano, di vivere in un paese libero in cui ciascuno custodisce ed esercita il diritto di esprimersi, di votare, di scegliere giorno per giorno. Davanti alla memoria di quei suoi concittadini morti in Italia, presidente Clinton, noi ci inchiniamo''.

''Anche agli sconfitti di allora rivolgiamo, cinquanta anni dopo, il sentimento sincero dell'umana considerazione e il rispetto di una societa' che proprio sulla asprezza di quel conflitto ha costruito le basi della propria democrazia. Penso che questo sia l'impegno rappresentato qui dal nuovo presidente del Consiglio italiano''. (segue)

(Sip/Gs/Adnkronos)