CLINTON: UN RITRATTO ALTO DUE METRI FIRMATO GELENG
CLINTON: UN RITRATTO ALTO DUE METRI FIRMATO GELENG
FORSE LA LOREN LO CONSEGNERA' A BILL

Roma, 2 giu. -(Adnkronos)- E' pronto gia' da alcune settimane il gigantesco ritratto di Bill Clinton firmato da Rinaldo Geleng, il pittore italiano, divenuto celebre negli anni della dolce vita per averne immortalato i protagonisti. Ma il dipinto, due metri per due, che avrebbe dovuto essere donato oggi al presidente americano, per ragioni di protocollo, e' restato nell' atelier dell'autore. A consegnare il quadro doveva essere Silvio Berlusconi, amico di vecchia data di Geleng, ma il capo del governo, all'ultimo momento, si e' tirato indietro, spiegando di avere incontrato impreviste difficolta' a causa del rigido cerimoniale previsto per la due giorni romana del presidente.

Il ritratto raffigura Clinton seduto alla sua scrivania nello studio Ovale della Casa Bianca. Geleng, che si autodefinisce un iperrealista idealizzante, ha spiegato di aver lavorato sulla base di fotografie e videotape. ''In particolare -ha detto all'Adnkronos- ho utilizzato il filmato della cerimonia di insediamento, fornitomi dall'Ambasciata americana a Roma, i cui funzionari, in un primo momento, si erano impegnati a inviare loro stessi l'opera alla Casa Bianca''.

Potrebbe essere Sofia Loren, tra gli ospiti di spicco a Villa Taverna, a portare il dono ai Clinton. ''L'importante -taglia corto Geleng- per me e' avere terminato il mio lavoro. A questo punto, non mi interessa se arrivera' a destinazione o rimarra' nella mia collezione. Come tutti i pittori, soffro a separarmi dalle mie opere''.

(Iac/Zn/Adnkronos)