COMMERCIALISTI: MINISTERO GRAZIA E GIUSTIZIA SU RAGIONIERI
COMMERCIALISTI: MINISTERO GRAZIA E GIUSTIZIA SU RAGIONIERI

Roma, 2 giu. (Adnkronos) - Non e' stata una circolare del 27 maggio scorso del ministero di Grazia e Giustizia a stabilire che i ragionieri non possono essere definiti con il titolo di ''Commercialista''. Lo precisa una nota del ministero in cui si aggiunge: ''La circolare 12/94 del 25 maggio 1994 -Direzione affari civili e libere professioni- ha puntualizzato quanto prescritto dalla normativa vigente secondo cui i titoli e le qualifiche professionali sono attribuite esclusivamente dalla legge''.

''L'ordinamento professionale dei dottori commercialisti -prosegue la nota- attribuisce ai predetti la qualifica di 'Dottori Commercialisti'. L'ordinamento professionale dei ragionieri attribuisce a questi ultimi la qualifica di 'Ragionieri-Periti Commerciali'. La circolare predetta non ha dunque alcun carattere innovativo, ma si limita a ribadire quanto gia' contenuto nelle precedenti circolari del 29 luglio 1958 e dell'8 giugno 1980, tenuto conto anche di recenti pronunzie giudiziarie (vedi sentenza Pretore di Verona del 25 febbraio 1994)''.

(Red/Gs/Adnkronos)