MAFIA: DELITTO TERRANOVA, NUOVI ELEMENTI (2)
MAFIA: DELITTO TERRANOVA, NUOVI ELEMENTI (2)

(Adnkronos) - Quella mitraglietta tedesca punzonata con caratteri cirillici fu usata per uccidere Terranova? In attesa che i periti balistici rispondano al quesito, Giovanna Giaconia torna a sperare: ''Le indagini sull'omicidio sono ferme da undici anni, da quando cioe' fu celebrato il processo contro Luciano Liggio, accusato di essere il mandante e che la Corte d'Assise di Reggio Calabria assolse per insufficienza di prove. Questo silenzio mi sconvolge, tanto piu' ora che non pochi pentiti hanno cominciato a fare i nomi di mandanti ed esecutori di tanti delitti eccellenti, meno quello del giudice Terranova. Perche' di questa spietata esecuzione nessuno ricorda niente?''

Il senatore Carmine Mancuso, figlio del maresciallo Lenin, si e' detto scettico sulla possibilita' che vengano riprese le indagini ''in maniera definitivamente seria: la strada ora ci sarebbe ma non so se esista la convinzione. Del resto su questo primo grande delitto di mafia (non dimentichiamoci che Terranova era il Falcone dell'epoca) non c'e' mai stata la volonta' di andare a fondo''. Mancuso ha espresso, inoltre, ''sconcerto per il disinteresse mostrato dalla magistratura e dagli organi investigativi nel sollecitare i pentiti di Cosa Nostra a parlare sui fatti del settembre '79. Buscetta qualcosa deve pur sapere: perche' nessuno lo ha mai interrogato a questo proposito?''

(Pam/Gs/Adnkronos)