MODA A SCUOLA: STILISTI ALL'OPERA, LICEALI IN PASSERELLA
MODA A SCUOLA: STILISTI ALL'OPERA, LICEALI IN PASSERELLA

Roma, 2 giu. - (Adnkronos) - Torna la divisa nei licei statali italiani. Ad adottare il ''grembiule'' per la scuola superiore sara' il Convitto nazionale ''Vittorio Emanuele II'' di Roma, uno dei piu' prestigiosi licei della Capitale e sede, dal prossimo anno, del Liceo Classico Sperimentale Europeo. Per scegliere l'abito che gli studenti dovranno indossare durante la prossima stagione, il Convitto ha addirittura organizzato una sfilata di moda (dal titolo ''Come vestiranno i giovani europei agli albori del terzo millennio'') che si terra' nell'ampio cortile della scuola sabato prossimo alle ore 21 e 15. A presentare in passerella le varie proposte, alcuni stilisti italiani di fama tra cui Mariella Burani e Gattinoni. Una giuria formata prevalentemente da studenti scegliera' l'abbigliamento che verra' indossato dai ragazzi il prossimo anno.

''Non c'e' nulla di cui scandalizzarsi -spiega il professor Leonardo Di Dedda, rettore del Convitto- La scuola italiana deve prendere ispirazione dai college anglosassoni. Abbiamo percio' pensato di adottare una divisa, che possa fornire un'identita' distintiva della scuola. E' la prima volta, negli ultimi anni, che un liceo statale adotta una divisa per i ragazzi -aggiunge il rettore- Oggi la adottano alcune soltanto le scuole private. Ma noi pensiamo di instaurare questo nuovo stile: in tal modo gli studenti di una scuola potranno riconoscersi rispetto agli altri. Il nostro e' un primo tentativo ma vorremmo che il nostro esempio venga seguito anche dalle altre scuole italiane''.

Ma non e' tutto: nella mattinata di domani il Convitto organizzera' anche una estemporanea di pittura nei locali dell'istituto, con la partecipazione di alcuni pittori dell'associazione di Via Margutta che lavoreranno per alcune ore al fianco degli studenti del liceo che hanno attitudine o anche curiosita' per questa disciplina.

(Mag/Zn/Adnkronos)