SPAZZACAMINI: C'E' POSTO PER SEIMILA
SPAZZACAMINI: C'E' POSTO PER SEIMILA

Roma, 2 giu. - (Adnkronos) - Gli spazzacamini credono al ''nuovo miracolo italiano'' e offrono al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi 6.000 posti di lavoro. Non lancia proclami 'fumosi' l'Associazione nazionale fumisti spazzacamini (Anfus) e', in esecuzione del decreto 412 del 93 che obbliga, a partire dal primo agosto prossimo, le famiglie italiane a provvedere alla manutenzione delle canne fumarie almeno una volta l'anno, ha calcolato che dovranno essere circa 6.000 i tecnici necessari, in tutta Italia, per eseguire il dettato legislativo.

L'Anfus ha redatto a questo scopo un documento, che sara' presentato nel corso di una conferenza del settore convocata a Padova per sabato prossimo nella sede dell'Unione artigiani e che e' stato gia' inviato ai ministri dell'Ambiente, del Lavoro, dell'Industria, della Sanita' e al presidente del Consiglio. ''Abbiamo appena ricevuto una telefonata dalla presidenza del Consiglio- dichiara Antonella Baudo, segretario dell'Anfus-, il presidente Berlusconi ci ha mandato a dire di essere molto interessato al progetto e che, essendo molto impegnato in questi giorni, mendera' un suo rappresentante al convegno di Padova per studiare i termini del progetto''.

''Abbiamo gia' avviato i corsi di formazione per nuovi spazzacamini- continua la Baudo-, sono 44 i tecnici gia' doplomati e 108 le domande di adesione giunte da tutta Italia. La nostra e' una proposta concreta. La legge sulla manutenzione idroduce la scadenza annuale, ma in realta' le canne di pizzerie e dei grandi impianti necessitano di un controllo molto piu' di frequente. Inoltre -conclude- i nostri esperti hanno calcolato che se tutti gli italiani mantenessero le loro canne fumarie pulite, in Italia si risparmierebbero, ogni anno, circa 260 miliardi di lire di combustibile''.

(Stg/Zn/Adnkronos)