ALTA VELOCITA': BOGHETTA A FIORI- RISPETTARE LEGGI E PARLAMENTO
ALTA VELOCITA': BOGHETTA A FIORI- RISPETTARE LEGGI E PARLAMENTO

Roma, 2 giu. (Adnkronos)- ''Forzate e non rispettose delle leggi e del ruolo del Parlamento''. Cosi' il vicepresidente della commissione Trasporti della Camera, Ugo Boghetta, definisce le dichiarazioni del ministro dei Trasporti Publio Fiori sulla partenza dell'alta velocita' sulle tratte Firenze-Bologna e Bologna-Milano.

In particolare, Boghetta, in una lettera inviata a Fiori, tiene a precisare che ''le conferenze di servizio sono un passaggio ineliminabile proprio ai fini dell'obiettivo di potenziare le ferrovie fra quadruplicamenti e ferrovie di bacino''. Inoltre, ''non sono stati ancora definiti i progetti di attraversamento dei nodi, ne' c'e' il 'via' da parte del Ministero dell'Ambiente, ne' e' stato approvato il contratto di programma F.S. in base alla legge 238/93''.

''Tutti questi passaggi -prosegue Boghetta- devono avvenire prima dell'inizio dei lavori. In caso contrario, si aprira' una conflittualita' e sociale e di questo il ministro sara' il primo responsabile. E' vero che a un certo punto deve venire il momento delle decisioni. Ma la decisione puo' essere anche quella di mettere via un progetto sbagliato, copiato dal modello francese e inadatto alla situazione italiana''.

(Red/Gs/Adnkronos)