AMBIENTE: GREENPEACE, CONFINDUSTRIA VANIFICA LEGGE OZONO
AMBIENTE: GREENPEACE, CONFINDUSTRIA VANIFICA LEGGE OZONO

Roma, 2 giu. (Adnkronos) - la Confindustria ha preparato ed inviato al ministero dell'Ambiente una bozza di decreto che, se adottato, vanificherebbe gli obiettivi stabiliti dal Parlamento con la legge numero 549 sulle ''misure di prevenzione a protezione dell'ozono stratosferico e dell'ambiente'', approvata il 23 dicembre scorso. Ad affermarlo e' Greenpeace, che nel corso di una conferenza stampa a Montecitorio ha reso pubblico il documento finora riservato.

Nella proposta della Confindustria -sostiene Greenpeace- sono previste deroghe fino al 2014 (in luogo del 1999 previsto nella legge) per l'impiego delle sostanze 'buca-ozono' piu' utilizzate dalle industrie come alcuni idroclorofluorocarburi (Hcfc) e il bromuro di metile. ''E' evidente il tentativo di vanificare, attraverso un decreto ministeriale, le parti fondamentali della legge approvata dal Parlamento'', dichiara Marco Taradash , firmatario di una interrogazione presentata ai ministri dell'Industria e dell'Ambiente.

Greenpeace, in una lettera aperta inviata al ministro dell'Ambiente Altero Matteoli, ha chiesto che il decreto ministeriale che dovra' essere varato entro la fine del prossimo dicembre sia estremamente preciso: dovranno essere individuate, anno per anno, le quantita' delle singole sostanze per ogni applicazione. Greenpeace inoltre, invita il ministro ad attendere, prima di emettere il decreto, la prossima riunione dei governi aderenti al protocollo di Montreal, prevista a Nairobi dal 3 al 7 ottobre, nella quale si dovranno stabilire i criteri base per gli usi essenziali degli idrocarburi.

(Stg/Gs/Adnkronos)