BANKITALIA: BIANCHI - MANDATO NON E' UN PROBLEMA
BANKITALIA: BIANCHI - MANDATO NON E' UN PROBLEMA

Milano, 2 giu. (Adnkronos) - Per il presidente dell'Abi, Tancredi Bianchi, la questione sollevata in questi giorni sui termini del mandato del governatore della Banca d'Italia, che alcuni vorrebbero a scadenza e non piu' a tempo indeterminato, ''non e' un problema'', perche' ''l'autonomia delle banche centrali e' nelle leggi, non nelle scadenze''.

''Ci sono Paesi come la Germania dove il governatore della banca centrale ha un mandato a scadenza, ma non mi sembra che la Bundesbank non sia autonoma'', esemplifica Bianchi, secondo il quale ''da noi fino ad oggi e' andato bene cosi' perche' in un Paese che ha forte instabilita' politica, con governi di sei mesi, e' molto meglio la scadenza indeterminata''. Come mai allora proprio adesso alcuni esponenti della maggioranza chiedono il mandato a scadenza? Alla domanda Bianchi risponde con tono serafico: ''Forse perche' pensano che ormai la stabilita' politica e' sicura''.

I problemi dell'autonomia di Bankitalia, Bianchi li ha affrontati a margine delle sue ''riflessioni'' sulle ''Considerazioni Finali'' di Antonio Fazio, ospitate da diversi anni a questa parte dalla Banca Popolare Commercio e Industria a Milano. A chi gli ha chiesto un commento alle critiche avanzate sulle ''considerazioni'' di Fazio da parte di esponenti della maggioranza, Bianchi ha risposto che ''ognuno e' libero di avere la propria opinione''.

Ma il governatore e' uscito dal seminato con le sue parole o no? ''Assolutamente no -risponde deciso Bianchi- basta leggere tutte le relazioni degli anni scorsi, lo schema e' sempre quello, addirittura i capitoli hanno sempre gli stessi titoli''. Insomma ci sono o no pressioni per limitare l'autonomia di Bankitalia? ''Staremo a vedere -risponde Bianchi- ma e' difficile toccare l'autonomia delle banche centrali''. (segue)

(Car/Gs/Adnkronos)