COMPUTER: DA OLIVETTI UN PORTATILE ROSSO
COMPUTER: DA OLIVETTI UN PORTATILE ROSSO

Milano, 2 giu. - (Adnkronos) - L'Olivetti rinnova la sua linea di computer con 62 nuovi modelli fra i quali spicca, anzitutto cromaticamente, il portatile Echos. L'ultimo nato di Ivrea vanta due chili e cento grammi di peso, fino a 6 ore di autonomia, prezzo base 3.300.000 lire nella versione con lo schermo in bianco e nero, tecnologia 486 di Intel ma soprattutto un colore che non ha precedenti nella storia dei Pc portatili: un deciso rosso mattone.

Sotto il profilo tecnologico il colore di un computer non significa nulla, ma la scelta Olivetti di abbandonare i tradizionali grigi, proseguendo sulla strada avviata con il nero del 'Quaderno', la dice lunga sul cambiamento dell'immagine del computer nell'immaginario collettivo: da oggetto ad alta tecnologia e percio' lontano dal quotidiano, ad oggetto di uso comune nonostante sia di alta tecnologia.

Echos si affianca al precedente portatile Philos, del quale Olivetti ha creato una nuova generazione. Ma non sono i portatili il 'piatto forte' della nuova linea Olivetti: per il '94 il gruppo di Ivrea stima di raggiungere con il settore dei computer, delle stampanti e affini un fatturato di circa 3.300 miliardi di lire, all'interno del quale i portatili, 'Quaderno' compreso, dovrebbero rappresentare circa 300 miliardi, 200 dal solo Echos.

Per sostenere la sua nuova linea di computer e le nuove stampanti a getto d'inchiostro, l'Olivetti e i suoi rivenditori condurranno in giugno e luglio, e poi ancora da settembre a dicembre, una campagna pubblicitaria del costo di circa 20 miliardi di lire.

(Car/Zn/Adnkronos)