BOSNIA: ONU, CRIMINI CONTRO L'UMANITA' DEI SERBI
BOSNIA: ONU, CRIMINI CONTRO L'UMANITA' DEI SERBI

New York, 2 giu. (Adnkronos/Dpa)- Le Nazioni Unite tornano ad accusare i serbo bosniaci di crimini contro l'umanita'. E' quanto emerge da un rapporto della commissione ad hoc dell'Onu, che ha stabilito ''senza ombra di dubbio'' che la cosiddetta ''pulizia etnica'' contro la popolazione musulmana sara' ''qualificata come genocidio al processo contro i governi dell'ex Jugoslavia''.

Sebbene non sia stato ancora pubblicato, alcuni estratti del documento circolavano gia' oggi nei corridoi del Palazzo di Vetro di New York, mentre il presidente della commissione, il giurista egiziano Cherif Bassiouni, si affrettava a precisare che i crimini annoverati nel rapporto sono solo quelli di cui si hanno testimonianze dirette. Sufficienti comunque per denunciare deportazioni e assassini, esecuzioni sommarie nei campi di concentramento, violenze brutali e saccheggi sistematici.

Il voluminoso rapporto e' stato ora inviato al Tribunale dei crimini di guerra per la ex Jugoslavia, che iniziera' ad esaminare la documentazione alla fine di quest'anno nella sua sede dell'Aja. La situazione e' precipitata -si legge nel rapporto- ''a causa della pianificazione sistematica e coordinata delle alte autorita', sia da parte serba contro i croati che da parte croata contro i serbi''. Sebbene responsabili dei crimini siano entrambe le parti, e' da registrare che la maggior parte delle vittime erano di origine musulmana e la maggior parte dei criminali serbo bosniaci.

(Nap/Gs/Adnkronos)