CLINTON: JOGGING A VILLA BORGHESE
CLINTON: JOGGING A VILLA BORGHESE

Roma, 2 giu. (Adnkronos) - I joggers abituali lo aspettavano gia' dalle sei del mattino, il percorso presidenziale chiaramente identificato attraverso Villa Borghese da auto e decine di agenti, in un uniforme e in borghese, carabinieri, vigili urbani disposti ogni poche centinaia di metri. Ma la possibilita' di intravvedere il presidente degli Stati Uniti Bill Clinton e l'ambasciatore americano Reginald Bartholomew con il loro seguito di dieci guardiaspalle joggers l'hanno avuta soltanto intorno alle 9. L'arrivo a tarda notte ieri all'aereoporto di Ciampino aveva sconsigliato una levataccia al mattino prestissimo, secondo le abitudini del Presidente.

Il gruppo e' uscito dall'ingresso principale di Villa Taverna, dove gia' alle sei c'erano i fotografi in attesa, intorno alle 8,45 e si e' avviato in discesa verso l'ingresso dello zoo. Ancora in discesa fino al cancello del giardino zoologico, poi a sinistra in salita fino all'ingresso del Parco dei Daini, su verso la Fontana dei Cavalli Marini, intorno a Piazza di Siena e viale delle Magnolie verso il Pincio, un percorso ben noto agli appassionati romani del jogging mattutino come pure a quelli dell'ambasciata americana, che si incontrano spesso. Poi il ritorno in ambasciata in senso inverso, per un totale di 40 minuti.

(Cab/Pe/Adnkronos)