M.O.: LIBANO, RAID ISRAELIANO, 45 MORTI (NUOVO)
M.O.: LIBANO, RAID ISRAELIANO, 45 MORTI (NUOVO)

Beirut, 2 giu -(Adnkronos/Dpa)- Fortissima tensione fra Beirut e Gerusalemme dopo il raid compiuto questa mattina dall'aviazione israeliana in una base di Hezbollah libanesi nel quale sono state uccise 45 persone e 90 sono state ferite. Gli hezbollah hanno successivamente risposto con il lancio di tre bordate di missili katyusha all'interno di Israele, nei pressi della citta' settentrionale costiera di Naharya, senza causare vittime. E Israele, che ha recentemente rafforzato le proprie truppe sul confine, ha scatenato la propria artiglieria contro le basi di lancio dei missili, provocando la risposta dell'artiglieria degli hezbollah.

L'attacco israeliano e' scattato all'alba di stamane: jet ed elicotteri hanno puntato verso un campo di addestramento nel villaggio di Ain Kawkaba, presso Baalbeck, dove i guerriglieri hezbollah filoiraniani vivono con le famiglie. Soldati israeliani sono scesi da una dozzina di elicotteri ma sono stati respinti dal fuoco dei guerriglieri. I soldati tornati a bordo degli elicotteri, hanno poi bombardato il campo. Il bilancio delle vittime, fornito dall'esercito libanese, e' di 45 morti e 90 feriti. Fra loro figurano molti guerriglieri uccisi mentre stavano dormendo nei loro letti. La zona e' stata subito circondata dall'esercito, che impedisce l'ingresso alla stampa. Intanto guerriglieri hezbollah si recavano nella vicina citta' di Baalbeck e in altri centri abitati alla ricerca di donatori di sangue. (segue)

(Civ/Zn/Adnkronos)