PROSTITUZIONE: SINDACO SCRIVE A MARONI, CACCI LE NIGERIANE
PROSTITUZIONE: SINDACO SCRIVE A MARONI, CACCI LE NIGERIANE

Torino, 29 giu. (Adnkronos) - Antonio Spartisano, sindaco di Candiolo (Torino), dichiara guerra alle prostitute di colore, in particolare nigeriane, che ''assediano'' la cittadina e sollecita con una lettera un intervento diretto del ministro dell'Interno Maroni. Perche', dice, la cittadina (che confina con il bel parco di Stupinigi, ex residenza di caccia dei Savoia), ''non merita di diventare un bordello a cielo aperto''.

''Il problema -ricorda il sindaco nella missiva a Maroni- e' gia' stato affrontato dalle forze di polizia, dai vari organi di pubblica sicurezza e anche al suo predecessore, il ministro Mancino, ma senza che si sia potuto risolvere definitivamente''.

La soluzione e' politica, afferma il sindaco di Candiolo: ''il ministro deve farsi sentire dal consolato della Nigeria: finche' queste ragazze avranno libero accesso nel nostro Paese saranno picchiate e sfruttate e ridurranno la citta' a immondezzai''.

Il primo cittadino di Candiolo da' anche un consiglio alla regione Piemonte: ''dovrebbe assumere delle guardie per controllare il parco di Stupinigi. Sarebbe un ottimo deterrente contro la prostituzione''.

(Bdp/Gs/Adnkronos)