ARAFAT: E' ENTRATO A GAZA (2)
ARAFAT: E' ENTRATO A GAZA (2)

(Adnkronos) - Arafat, salutata la folla di soldati e dignitari palestinesi seduti in una sorta di tribuna improvvisata all'entrata del territorio di Gaza, e' risalito sulla Mercedes nera Sedan blindata, subito ripartita per percorrere i 40 chilometri che separano Rafah dalla Citta' di Gaza, nella cui piazza principale e' atteso per un discorso. Arafat aveva lasciato poco prima la citta' di El Arish, dove era stato accompagnato dal presidente egiziano Hosny Mubarak.

Nelle strade della citta' e' ancora fresca la vernice passata in tutta fretta sui muri per cancellare le scritte minacciose del gruppo estremista di resistenza islamica Hamas. Sembra pero' che oggi e nei due giorni successivi della visita di Arafat sara' lasciato spazio alla gioia e ai festeggiamenti.

Diverse fonti citate dai media internazionali parlano infatti di una sorta di tregua lampo nelle rivendicazioni anche di coloro che sono assolutamente contrari al processo di pace e nemici giurati di Arafat, considerato come un traditore. Autoparlanti hanno invitato in questi giorni gli abitanti della striscia di Gaza a dipingere le loro case.

''Siamo stati nemici nel passato - ha dichiarato Arafat in una conferenza stampa al Cairo, con a fianco il presidente egiziano Hosny Mubarak - ma ora siamo vicini che vivono fianco a fianco''. Interrogato sulle minacce avanzate nei suoi confronti dagli estremisti palestinesi e israliani, Arafat ha risposto che ''la nuova era iniziata in Medio Oriente deve essere compresa da tutti, dagli israeliani, dai palestinesi, dagli arabi''. ''Queste minacce degli estremisti non sono le prime e non saranno le ultime''. (segue)

(Sip/Pan/Adnkronos)