COREA DEL NORD: CONTINUANO I COLLOQUI BILATERALI
COREA DEL NORD: CONTINUANO I COLLOQUI BILATERALI

Seul, 1 lug. (Adnkronos/Dpa)- Continuano a ritmo serrato i negoziati tra i rappresentanti diplomatici della Corea del Nord e della Corea del Sud nel villaggio ''smilitarizzato'' di Panmunjon, linea di confine tra i due Paesi sin dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. In preparazione del summit tra i leader delle due Coree -il primo nei cinquant'anni di storia separata- fissato martedi' scorso allo scopo di mettere fine alla controversia, che ha rischiato di sfociare in un conflitto armato ancora fino a qualche giorno fa, sulla questione nucleare.

Diverse le questioni ancora da definire: a parte l'accordo raggiunto oggi su due o anche piu' colloqui privati tra i leader delle due Coree, Kim Il Sung -latore della proposta dello storico incontro- e Kim Young Sam, al quale potranno partecipare solo due delegati per ciascuna parte, i preparativi per il summit del 25 luglio sono ancora in alto mare. Soprattutto dopo il rifiuto della Corea del Nord -cosi' come aveva chiesto Seul- di inviare a Pyongyang una delegazione per ''preparare il terreno''.

''Non c'e comprensione con il regime comunista -riferisce il capo dei negoziatori sudcoreani, Yoon Yeo Joon- circa le questioni preliminari e protocollari''. Infatti Pyongyang vorrebbe impegnare alla preparazione del summit solo due o tre delegati con solo qualche giorno di anticipo, mentre Seul preferirebbe inviare almeno una ventina di persone gia' a partire dal cinque luglio prossimo. Per questo i colloqui tra le due parti continueranno ancora domani a Panmunjon. Kim Young Sam, presidente della Corea del Sud, e l'82enne Kim Il Sung, che guida la Corea del Nord dal 1945, si incontreranno a Pyongyang dal 25 al 27 luglio prossimi.

(Nap/Bb/Adnkronos)