D'ALEMA: ACHILLE, WALTER ED IO... (2)
D'ALEMA: ACHILLE, WALTER ED IO... (2)

(Adnkronos)- ''Non siamo piu' il Pci'', ha ripetuto piu' volte D'Alema nella sua giornata. E qualcuno lo prende subito in parola: togliera' dal simbolo della quercia bandiera rossa, falce e martello? ''Mettermi anche a cambiare i simboli mi pare eccessivo. E poi, non possiamo cambiare troppe cose in un giorno solo'', scherza il nuovo segretario. E aggiunge serio: ''Per carattere, sono per uno stile di direzione secondo cui scelte del genere, eventualmente necessarie, devono maturare in un confronto collegiale''. Per ora, dunque, resta la falce e martello.

Qualcun altro chiede se anche l'appellativo di 'compagni' per gli uomini della sinistra non debba andare in pensione. Su questo, D'Alema non ha dubbi. ''E' una tradizione di tutti i partiti della sinistra europea, e' una tradizione che credo possiamo continuare''. Tocca al Bottegone. Il Pds lo vendera? ''La situazione finanziaria e' pesante, la stiamo affrontando anche con qualche idea innovativa, dobbiamo cedere in gestione a societa' esterne al partito il nostro patrimonio immobiliare -risponde D'Alema- Ma spero che sia possibile non vendere questo palazzo. Tanto piu' che non sarebbe remunerativo, visto soprattutto l'alto costo fiscale''.

Per il Bottegone, tuttavia, il nuovo segretario gia' pensa ad una soluzione. ''Forse, un'operazione diversa dalla vendita potrebbe essere migliore'', anticipa. E poi spiega che comunque ''gli emblemi, a parte quelli stampati sulle monete, servono pochissimo''. Siamo ai saluti: che fara' domani mattina il nuovo leader? ''Parto per Gallipoli -risponde- porto la mia famiglia al mare. I bambini restano con i nonni e io torno a lavorare''.

(Pnz/Gs/Adnkronos)