D'ALEMA: NON MI ARROCCO, COALIZIONE DEMOCRATICA (2)
D'ALEMA: NON MI ARROCCO, COALIZIONE DEMOCRATICA (2)
''DAL CN, NE' VINCITORI NE' VINTI'' -

(Adnkronos) - D'Alema 'apre' il confronto anche verso le forze della sinistra. ''Siamo una parte di questo campo progressista. Una grande forza che pero' deve mettersi in movimento, rinnovarsi. Non puo' restare chiusa in se' stessa. Se resteremo nella 'fortezza' dei progressisti, saremo imprigionati nella foto di famiglia di quelli che hanno perso le elezioni. Dobbiamo uscirne tutti insieme''.

E il Pds? Non esce diviso dal Cn, assicura D'Alema che segnala i caratteri di ''civilta' e rispetto reciproco'' del confronto nell' assemblea della Fiera di Roma. ''Per quanto riguarda Walter e me -aggiunge- anche di amicizia''. Dopo le dimissioni di Occhetto, il partito ha discusso, e' stata fatta la consultazione, la direzione, il Consiglio Nazionale. Alla fine, si e' votato ''senza drammi'', e' la ricostruzione del nuovo segretario, che insiste: ''Non siamo piu' davvero il Pci. In questo partito si puo' scegliere. E soprattutto -afferma- dal Cn non esce un vincitore e un vinto. Esce un segretario del Pds e un leader politico, Walter Veltroni, che a mio giudizio ha enormemente rafforzato il suo prestigio dentro e fuori il Pds''.

Dopo la 'conta', dunque, ''non si apre nessuna competizione, non credo resteranno ragioni di divisione o rancore. Amicizia e serenita' tra noi non sono state una commedia''. E la consultazione che aveva indicato Veltroni? ''E' stata importante, ma non poteva essere un verdetto, perche' non si governa il partito senza la maggioranza assoluta''. E ancora: ''Non cerco rivincite, non c'e' un gruppo di potere che si sostituisce ad un altro, come vedete siamo nella piu' assoluta continuita' istituzionale -dice D'Alema rivolto a Massimo De Angelis, il capo ufficio stampa del Pds di Occhetto, che e' seduto accanto a lui- Io sono un tipo spigoloso, ma non ho mai pensato che la lotta politica si faccia con gli organigrammi. Occorre valorizzare le intelligenze, non le fedelta'''.

(Pnz/Pan/Adnkronos)