D'ALEMA: NON MI ARROCCO, COALIZIONE DEMOCRATICA
D'ALEMA: NON MI ARROCCO, COALIZIONE DEMOCRATICA
''SEGNI FORSE SI ILLUDE SUOI SUOI SPAZI'' -

Roma, 1 lug. (Adnkronos) - ''Non tradiro' l'attesa di un partito che vuole rinnovare, essere all'altezza della sfida di governo. Il 27 e 28 marzo non diventera' il 18 aprile della seconda Repubblica''. E' Massimo D'Alema, poche ore dopo che il Cn del Pds gli ha tributato un successo forse inatteso (249 voti contro 173) e lo ha eletto al primo colpo segretario, al posto di Achille Occhetto. Sbaglia chi crede che la Quercia di D'Alema sara' un 'partito-fortezza', spiega. ''Forse, il Cn mi ha votato perche' sono riuscito a convincere i compagni che non voglio l'arroccamento, la rassicurazione del partito, il ritorno indietro. Era una riserva reale e l'ho affrontata senza fare appelli, ma indicando un percorso di innovazione vero. La mia elezione, ora, ha questo segno. Il partito non si chiudera' in se' stesso''.

Per dimostrarlo, D'Alema dedica la sua prima conferenza stampa da segretario al dialogo con ''il moderatismo democratico'', cioe' con i moderati ''disposti a battersi contro la destra'' e, insieme, con gli altri progressisti. Usa le parole di Veltroni, quando chiede che si dia il via ad una ''coalizione democratica'' tra il centro e la sinistra, e annuncia che il congresso d'autunno della Quercia verra' dopo una grande assemblea dei progressisti, ''non solo quelli del tavolo elettorale, ma anche le forze della societa'''. Il nuovo segretario ringrazia Rocco Buttiglione e Sergio Mattarella per gli auguri e la stima, ma anche per aver colto ''il senso del messaggio politico che avevo lanciato come premessa per l'avvio del dialogo''.

A Mario Segni, che dopo la sua elezione vede allargarsi lo spazio per i liberaldemocratici, riserva invece una battuta ironica. ''Ho l'impressione che Segni si sia piu' volte illuso sull'ampiezza dei suoi spazi. Guardando alle vicende passate, dovrebbe guardarli forse con maggiore realismo. Io penso non ci siano tanti spazi, ne vedo uno: quello di una coalizione democratica che si candidi per l' alternativa di governo''. (segue)

(Pnz/Pan/Adnkronos)