PDS: BUONTEMPO - 'COME IL PEGGIORE PARTITO COMUNISTA'
PDS: BUONTEMPO - 'COME IL PEGGIORE PARTITO COMUNISTA'

Roma, 1 lug. (Adnkronos) - L'elezione di Massimo D'Alema alla guida del Pds ''e' il potere che vince disprezzando la base, come nella tradizione del peggior Partito comunista''. Lo ha detto all'Adnkronos Teodoro Buontempo, commentando i risultati del Consiglio nazionale della Quercia. ''Un partito -ha aggiunto- che promuove una grande consultazione e poi non ne tiene minimamente conto, determinando un risultato esattamente contrario a quanto emerso dalle richieste della base, fa capire quale rigidita' ideologica abbia ancora la nomenklatura del Pds, per nulla cambiata nei metodi di gestione interna''.

Per Buontempo si tratta di ''un fatto estremamente grave, che mette in discussione tutta la presunta democrazia del Pds''. L'esponente di An avrebbe preferito ''una vittoria di Veltroni, perche' credo che al momento potesse essere l'unico esponente del Pds capace di creare in Italia un partito laburista, una sinistra moderata e credibile da contrapporre alla destra. La vittoria di D'Alema rischia invece di mantenere in piedi tutti gli equivoci, ci sara' una sinistra appiattita sulle posizioni di Rifondazione Comunista, una sinistra moderata frantumata in mille pezzi, un Partito popolare che si illudera' di avere uno spazio''.

''A pensarci bene -osserva- forse e' meglio che sia andata cosi'. Egoisticamente, la vittoria di D'Alema allontana l'ipotesi di una sinistra di governo, di un'alternanza alla guida del Paese''.

(Mac/Pan/Adnkronos)