RAI: DOCUMENTO ASSEMBLEA GIORNALISTI A SAXA RUBRA
RAI: DOCUMENTO ASSEMBLEA GIORNALISTI A SAXA RUBRA

Roma, 1 lug. (Adnkronos) - Un'assemblea dai toni vivaci e polemici, quella tenutasi stamattina a Saxa Rubra, convocata da Fnsi, Usigrai e Stampa Romana, alla quale hanno partecipato praticamente tutte le associazioni di giornalisti del servizio pubblico nate negli ultimi mesi: da ''Controparte'' a ''Noi Rai'', da ''Evelina'' al ''Gruppo dei 100''.

Alla fine, dopo tutta una mattinata in cui, specie tra i vertici dell'Usigrai e il ''Gruppo dei 100'' si era creato piu' di un momento di tensione (i 100 a un certo punto hanno abbandonato la sala in polemica con uno dei garanti Usigrai) e' stato approvato, su proposta dei 100, un documento che ''ribadisce la convinzione che sia sempre piu' necessario ridare credibilita' e slancio al servizio pubblico radiotelevisivo'' e ''auspica un processo di rifondazione dei meccanismi di rappresentanza sindacale dei giornalisti Rai'' come ''passaggio decisivo per ribadire il pieno ripetto delle regole contrattuali all'interno dell'azienda''.

E' quest'ultimo concetto che ha provocato la fuoriscita di molti al momento del voto. Da una parte infatti c'e' stato chi riteneva inopportuno sollevare, in un momento cosi' delicato per la Rai, questioni che suonassero come una dichiarazione di sfiducia verso il sindacato. Durante la mattinata, infatti, sia Minisini che Cantore, due esponenti dei 100 avevano piu' volte parlato di scarsa rappresentativita' dell'Usigrai e della necessita' di arrivare ad una ''rifondazione'' dell'Usigrai, attraverso un referendum tra tutti i giornalisti per individuare il ''modo'' di fare sindacato nell'azienda. (segue)

(Stg/Gs/Adnkronos)