RAI: IL CDA SALUTA CON UNA RIDUZIONE DEL DEFICIT
RAI: IL CDA SALUTA CON UNA RIDUZIONE DEL DEFICIT

Roma, 1 lug. (Adnkronos) - Un saluto informale ai direttori di rete e testata, mentre girava la buona nuova di una riduzione del deficit previsto per il '94, da 185 miliardi a poco meno di 100. Si e' conclusa cosi' la riunione del cda della Rai convocata per stamane, il giorno dopo l'annuncio delle dimissioni dei ''professori''.

In realta' la convocazione era un atto dovuto, in attesa del via libera ufficiale al decreto ''salva-Rai'' nel caso in cui, per la mancata attuazione del provvedimento, il cda avesse dovuto indire l'assemblea degli azionisti con all'ordine del giorno l'articolo 2447. Non e' stato ovviamente necessario, dato che ieri sera il consiglio dei ministri ha reiterato e il Capo dello Stato firmato il decreto che di fatto impedisce che l'azienda debba portare i libri in tribunale, ai sensi, appunto, dell'articolo 2447 del codice civile.

Ma, presenti i consiglieri Tullio Gregory, Feliciano Benvenuti, Paolo Murialdi, il presidente Claudio Dematte' e il direttore generale Gianni Locatelli, la mancata riunione del cda si e' trasformata nell'occasione per un primo informale saluto ad un gruppo di dirigenti. C'erano i direttori delle tre reti, Nadio Delai, Giovanni Minoli, Angelo Guglielmi e dei tre tg, Volcic, Garimberti e Giubilo. Tra gli altri hanno salutato i vertici dimissionari anche il direttore della Testata giornalistica regionale Barbara Scaramucci e quello della Tgs, la testata sportiva, Gianfranco De Laurentiis. (segue)

(Val/Pan/Adnkronos)