MEDEDIL: LA SOCIETA' MESSA IN LIQUIDAZIONE
MEDEDIL: LA SOCIETA' MESSA IN LIQUIDAZIONE

Roma 5 lug. (Adnkronos) - Mededil va in liquidazione con la garanzia finanziaria della controllante (al 99 p.c.) Iritecna. Lo ha deciso l'assemblea degli azionisti che ha proceduto anche alla nomina dei liquidatori: si tratta di Raffaele Rascio e di Fabrizio Colonna di Stigliano. Una decisione, quella di Iritecna, non piu' rinviabile e determinata dalla pesante situazione patrimoniale di Mededil nonche' dalla contrazione del portafoglio lavori. Una situazione, si rileva in una nota, che si confronta con ''un attivo immobilizzato, consistente nei cospicui crediti dovuti dal Comune di Napoli, per attivita' svolte dalla societa' in suo favore''.

Costituita per la realizzazione del Centro Direzionale di Napoli, uno dei piu' importanti progetti urbanistici a livello europeo, Mededil ha legato ad esso la sua attivita'. Ed e' fallita con esso: il centro e' stato infatti realizzato solo per meta' ( quella costruita su terreni dei proprieta' della societa'). Il resto e' rimasto sulla carta a causa della mancata lottizzazione, da parte del Comune, dei terreni di sua proprieta'.

Ne' hanno avuto effetto gli interventi della societa' presso l'amministrazione comunale; ''gli sforzi -rileva una nota- si sono scontrati con lo stato di dissesto finanziario dichiarato nel maggio scorso che ha congelato i crediti vantati da Mededil''. Da qui la decisione della messa in liquidazione. Per quanto riguarda i 112 dipendenti, 58 sono in cassa integrazione da agosto mentre per 13 sono stati applicati i contratti di solidarieta'.

(Red/Pe/Adnkronos)