VOCABOLARIO: LO ''ZINGARELLI'' SI TINGE DI ROSA
VOCABOLARIO: LO ''ZINGARELLI'' SI TINGE DI ROSA
800 PROFESSIONI DECLINATE AL FEMMINILE

Roma, 13 lug. (Adnkronos) - Il vocabolario si tinge di rosa. E per la prima volta nella storia della lingua italiana declina al femminile ben 800 professioni e mestieri finora classificati solo al maschile. L'impresa e' stata realizzata dallo ''Zingarelli'', il piu' diffuso tra i dizionari, che uscira' in libreria fra pochi giorni nella edizione 1995 che comprendera' anche questa importante novita'. La scelta, che mira a soddisfare le esigenze dell'altra meta' del cielo, e' destinata comunque a suscitare dibattiti e polemiche, e non solo tra linguisti.

Accanto ai termini ormai storicizzati dall'inizio del secolo come ''professoressa'', ''studentessa'', ''dottoressa'', i lessicografi dello ''Zingarelli'' hanno deciso di aggiungere la desinenza in ''a'' o in ''ice'' ai centinaia di mestieri finora non declinati, garantendo alla donna parita' di diritti almeno linguistici. Cosi' al posto dell'abituale ''s.m.'' (sostantivo maschile), comparira' ''s.m. e f.'', sottolineando in questo modo al lettore la pari opportunita' della declinazione.

Se finora per certe professioni c'era imbarazzo, adesso il dizionario toglie ogni dubbio. Si puo' dire infatti senza problemi architetta, ingegnera, magistrata, avvocata, vetraia, sociobiologa, ottica e ortopedica. Anche per i mestieri finora considerati prettamente maschili e' stata introdotta l'appropriata desinenza: e' il caso di autotrasportatrice, barelliera, carpentiera, carrozzaia, giardiniera, zincografa, stalliera, topografa, radioastronoma. (segue)

(Pam-Iac/As/Adnkronos)