ARAFAT: COMPIE 65 ANNI, MA NON VA IN PENSIONE (3)
ARAFAT: COMPIE 65 ANNI, MA NON VA IN PENSIONE (3)

(Adnkronos) - Andate distrutte le basi dei feddayn in Giordania, Arafat, nel '71, si rifugio' sui monti del Libano, dove venne attaccato dall'esercito israeliano, determinato a infliggere il colpo di grazia. Invano. Con la guerra arabo-israeliana del '73 le azioni di Settembre nero, l'organizzazione palestinese clandestina che si dette questo nome a ricordo del massacro del 1970, cessarono, mentre Arafat consolidava il suo potere all'interno dell'Olp. E il 13 novembre del 1974, per la prima volta teneva un appassionato discorso all'Assemblea delle Nazioni Unite a New York. All'Onu l'Olp si vide riconosciuto cosi' lo status di osservatore, lo stesso rango assegnato al Vaticano e alla Svizzera.

Seguono anni di grosse difficolta' per Arafat: la crisi libanese del 1975 di Tell al Zaatar, il primo martirio dei palestinesi nel paese dei cedri, la stipula degli accordi di Camp David del 19 novembre 1977, che dissolsero l'unita' araba segnando un altro duro colpo per l'Olp, il massacro di Sabra e Chatila, dell'82, la rottura con Assad il 24 giugno del 1983. Fino alla resurrezione politica del dicembre del 1987, con la rinuncia formale davanti all' assemblea delle Nazioni Unite a Ginevra al terrorismo e con l'intifada, la rivolta delle pietre nei territori occupati di Gaza e Cisgiordania. (Segue)

(Red/As/Adnkronos)