ARAFAT: COMPIE 65 ANNI, MA NON VA IN PENSIONE
ARAFAT: COMPIE 65 ANNI, MA NON VA IN PENSIONE

Roma, 4 ago. (adnkronos/dpa)- Yasser Arafat compie 65 anni. L'eta' della pensione, per gli altri. Non per Mr. Palestine, che oggi festeggia anche l'inizio di un nuovo, importante impegno: quello alla guida dell'autorita' palestinese incaricata dell'autogoverno nei Territori autonomi a Gaza e in Cisgiordania. Un incarico adatto ad un uomo il cui nome di battaglia, Abu Ammar, vuol dire ''il costruttore'' (Yasser Ben Ammar era uno dei fratelli prediletti di Maometto e uno dei primi martiri dell'Islam).

Non tutto e' noto della vita di Yasser Arafat: a partire dalla data di nascita. Sarebbe nato a Gerusalemme il 4 agosto del 1929. Sarebbe, perche' nessun documento anagrafico lo prova. E' quanto ha sempre dichiarato lui, riferiscono quelli che lo conoscono bene. E pochissimi sanno come abbia trascorso la sua infanzia e la sua adolescenza. Yasser, il cui vero nome per intero e' Rahman Abdul Rauf Arafat al-Qudwa al Husseini, non ne ha mai voluto parlare, con quel riserbo sulla sua vita privata che raramente ha accettato di rompere. Soltanto una volta confidenzialmente in un'intervista accetto' di parlare di quando aveva dieci anni e partecipava a Gerusalemme alle manifestazioni contro l'occupazione britannica.

La sua missione di combattente ebbe inizio nel 1948, immediatamente dopo la nascita dello stato di Israele, durante il sanguinoso conflitto tra arabi e ebrei che si concluse con la prima vera diaspora palestinese: un milione e mezzo di persone lasciarono la loro terra. Quel momento che e' passato alla storia araba come il ''la grande catastrofe'', ''nakba'', contribui' largamente a segnare il destino di combattente di Arafat. (segue)

(Red/As/Adnkronos)