TAIWAN: VUOLE RIENTRARE ALL'ONU
TAIWAN: VUOLE RIENTRARE ALL'ONU

Taipei, 4 ago. (Adnkronos/Dpa) - Taiwan vuole riavere un seggio nell'Assemblea generale delle Nazioni Unite e per questo pubblica un ''pamphlet'' in cui fa appello alla comunita' internazionale. ''I prodotti di Taiwan -si legge nell'opuscolo tradotto in sette lingue- sono esportati in ogni angolo della terra, ma nonostante questo i suoi 21 milioni di abitanti -molti di piu' di quelli di San Marino e del Liechtenstein, Stati che siedono nel Palazzo di vetro- non sono rappresentati alle Nazioni Unite''.

''Taipei non ha alcuna intenzione di sostituire la Cina nell'organismo mondiale -si spiega- ma vuole solo avere un proprio seggio per poter contribuire al mantenimento della pace e dell'ordine, provvedendo anche agli aiuti umanitari richiesti dalle nazioni bisognose''. E inoltre la sua partecipazione alle Nazioni Unite potrebbe creare un'atmosfera migliore durante i colloqui per l'unificazione con la Cina. Dunque ''non e' mai troppo tardi per ristabilire la giustizia''.

Il governo nazionalista cinese -rifugiatosi a Taiwan dopo aver perso nel 1949 la guerra civile condotta contro i comunisti- fu uno dei 54 membri fondatori dell'organizzazione cui diede vita la conferenza di San Francisco del 25 aprile 1945. Poi, il 26 ottobre 1971, grazie ad una risoluzione votata dall'Assemblea generale, entro' la Repubblica popolare cinese di Mao Tse Tung ed usci' Taiwan.

(Nap/Pan/Adnkronos)