DONNE E SPORT: E' L'OVULAZIONE LA BESTIA NERA
DONNE E SPORT: E' L'OVULAZIONE LA BESTIA NERA

Londra, 4 ago. (Adnkronos) - Le mestruazioni possono essere anche molto dolorose, ma per le donne atlete non sono loro il vero problema: la bestia nera dell'atleta e' il giorno dopo l'ovulazione che abbassa drasticamente il livello della prestazione muscolare. Gia' da tempo i medici sapevano che una donna in menopausa perde anche piu' del venti per cento dell'efficienza muscolare, a meno che non si mantenga artificialmente alto il livello degli estrogeni con la terapia di mantenimento ormonale. Ma ora, due scienziati britannici hanno dimostrato che un altrettanto drastico cambiamento nel rendimento muscolare si verifica esattamente dopo il 13mo giorno del ciclo mestruale regolare, in concomitanza con l'ovulazione. Quando cioe' il livello degli estrogeni dopo aver raggiunto il picco precipita improvvisamente, cosa che avviene il giorno dopo l'ovulazione.

Spiega il professor Roger Woledge dello University College London, che sta costituendo lo Institute of Human Performance nell'ambito del nuovo National Sports Medicine Institute: ''La proverbiale debolezza per le mestruazioni non risponde a verita'. La forza muscolare in quel momento rientra nella media. Fanno male, ma non indeboliscono''. L'eccezione alla regola la si ritrova solo nelle atlete sotto allenamento intenso (mezzofondiste e fondiste) nelle quali le mestruazioni generalmente spariscono completamente. E il loro caso crea un interrogativo interessante, ammettono gli autori dello studio: se le mestruazioni cessano in atlete dall'intenso allenamento e con un basso rapporto grasso-muscoli, con estrogeni a livello costantemente basso, che cosa succederebbe sottoponendole ad una terapia ormonale come quella usata per le donne in menopausa? La risposta teorica e' ovviamente un ulteriore potenziamento della prestazione sportiva.

(Cab/As/Adnkronos)