COREA DEL NORD: FORSE ACCORDO CON GLI USA
COREA DEL NORD: FORSE ACCORDO CON GLI USA

Ginevra, 10 ago. (Adnkronos/Dpa)- Dopo la ripresa, cinque giorni fa a Ginevra, dei colloqui ad alto livello tra Stati Uniti e Corea del Nord, non si esclude che entro la giornata di oggi si arrivi ad un accordo parziale tra i due paesi. A dichiararlo e' stato il viceministro degli Esteri di Pyongyang, Kang Sok Ju, interpretando anche le speranze e le aspettative del suo omologo statunitense, Robert Gallucci.

In particolare, l'accordo dovrebbe riguardare l'immagazzinamento -in condizioni di sicurezza e sotto il controllo di Washington- delle ottomila barre di plutonio, che cosi' subiscono una decontaminazione spontanea, in questo momento conservate nell'acqua nei pressi del reattore di Yongbyon, il ''reattore della discordia'', nel quale si sospetta sia avvenuto lo sviluppo di diversi ordigni nucleari.

Cio' che piu' preoccupa gli esperti americani e' che le barre di plutonio -rimosse lo scorso maggio in fretta e furia dalle autorita' nordcoreane perche' dalla loro ispezione si evincono le quantita' di combustibile utilizzate nel reattore e dunque quelle eventualmente utilizzate per la produzione di armi nucleari- a contatto con l'acqua da allora si stanno gia' corrodendo e nel caso in cui il combustibile venisse a contatto diretto con l'acqua potrebbero per reazione dare vita ad idruro di uranio, una miscela altamente infiammabile, capace quindi di scatenare gravi incidenti nucleari. (segue)

(Nap/Bb/Adnkronos)