O.J.: ENTRO IL 31 DECISIONE SULLA PENA DI MORTE
O.J.: ENTRO IL 31 DECISIONE SULLA PENA DI MORTE

Los Angeles, 10 ago. (Adnkronos) - La delicatissima decisione da parte del procuratore distrettuale di Los Angeles Gil Garcetti se chiede o meno la pene di morte per O.J. Simpson sara' presa entro la fine del mese. Lo hanno rivelato fonti dell'accusa al termine di una estenuante udienza preliminare tenuta ieri nella quale Robert Shapiro, uno dei tanti avvocati di grido arruolati da O.J. per difenderlo, ha contestato anche il fatto che il suo cliente possa mai avere un processo equo, visto il chiasso fatto intorno al caso. La decisione se chiedere o meno la pena di morte e' difficilissima: e' di quelle definite ''no win situation'' in inglese, cioe' nelle quali e' impossibile azzeccare la scelta giusta, perche' la richiesta della pena di morte, automatica con un'accusa che parli di omicidio premeditato o di primo grado, scatenerebbe accuse di atteggiamento persecutorio da parte di milioni di adoratori di O.J. e di razzismo; ma d'altra parte la rinuncia scatenerebbe immediate accuse di favoritismo nei confronti di un idolo delle masse.

Intanto, Lance Ito, il giudice che per le mani uno dei piu' scottanti casi del secolo, che puo' anche significare le fortune politiche di molti personaggi in futuro, ha sollecitato accusa e difesa perche' presentino al piu' presto i questionari per i potenziali giurati, sulla cui scelta si scatenera' un'altra battaglia epica, soprattutto per quanto riguarda la percentuale di afroamericani fra i dodici giurati. Il processo di scelta, lo screening come si chiama nella terminologia giuridica americana, dovrebbe cominciare il 15 settembre prossimo.

(Cab/Pan/Adnkronos)