RABIN-ARAFAT: INCONTRO POSITIVO, MA ANCORA OSTACOLI
RABIN-ARAFAT: INCONTRO POSITIVO, MA ANCORA OSTACOLI

Eretz, 10 ago. (Adnkronos/Dpa)- ''Non abbiamo la bacchetta magica, ma sono sicuro che grazie alla nostra buona volonta' e determinazione riusciremo a superare tutti gli ostacoli''. E' con queste parole che Yasser Arafat, il leader dell'Organizzazione per la liberazione della Palestina (Olp), ha commentato l'incontro di oggi ad Eretz con il premier israeliano, Yitzhak Rabin.

Non sono stati annunciati passi in avanti sulla via dell'autonomia o dello status di Gerusalemme, ne' sono state nascoste le difficolta', ma i due leader si sono detti d'accordo nel definire l'incontro tutto sommato ''positivo''. Nel loro primo faccia a faccia, ben piu' amichevole e cordiale -si sono affrettati a qualificarlo gli osservatori- di quello del 4 maggio scorso al Cairo, quando fu firmato l'accordo suul'autonomia, Rabin e Arafat hanno rinnovato le loro promesse in materia di autonomia.

Non solo. Hanno annunciato la costituzione di un'equipe, composta da rappresentanti palestinesi e israeliani, che si riunira' ad Eretz la prossima settimana, per discutere delle piu' volte rimandate elezioni in Cisgiordania e dell'allargamento dei poteri di cui sara' dotata l'Autorita' nazionale palestinese. E per questo -per commentare i probabili sviluppi dell'incontro- Rabin e Arafat si rivedranno il prossimo mese. (segue)

(Nap/Bb/Adnkronos)