I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (3): L'INTERNO
I FATTI DEL GIORNO. 1/A EDIZIONE (3): L'INTERNO

Milano. Finalmente una buona notizia per la lira. Questa mattina in apertura dei mercati valutari la nostra moneta ha mostrato segni di recupero sia nei confronti del marco che del dollaro. La moneta tedesca e' stata quotata 1.020,50-1021 lire, in calo rispetto alle 1.026,16 di ieri. Progressi anche sul dollaro, scambiato a 1.573-1.574 lire contro le 1.585,93 della quotazione indicativa di ieri. Partenza in positivo anche per Piazza Affari: l'impennata che ha caratterizzato la fine della seduta di giovedi' si e' saldata all'andamento dei primi minuti della giornata di oggi che vede il Mibtel a quota 10.505, pari a +1,13 per cento.

Roma. Quarant'anni fa, il 19 agosto 1954, moriva all'eta' di 74 anni Alcide De Gasperi, tra i fondatori della Democrazia cristiana e presidente del Consiglio dal 1945 al 1953. Per commemorare la scomparsa dello statista, il presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro ha partecipato stamattina alla cerimonia nella basilica di San Lorenzo fuori le mura a Roma. Scalfaro ha ricordato che ''De Gasperi ha dimostrato con la sua azione politica che cosa vuol dire l'amor di Patria, l'amore per la democrazia e per la liberta'''. Per De Gasperi e' tuttora in corso un processo di beatificazione, avviato un anno fa dalla Congregazione delle cause dei Santi.

Roma. In relazione alle iniziative politiche di questi giorni ed all'appello del ministro della Giustizia Biondi in materia di moratoria delle esecuzioni capitali, il ministro degli Esteri, Antonio Martino, ha accettato le mozioni di entrambi i rami del Parlamento che impegnano il governo a presentare alla prossima Assemblea Generale delle Nazioni Unite un progetto di risoluzione con cui si invitano gli Stati membri che ancora non l'hanno fatto ad abolire la pena di morte. Per rafforzare le possibilita' che una tale risoluzione venga approvata - considerato che 119 Paesi su 184 appartenenti all'Onu mantengono la pena capitale e tra questi anche 4 membri permanenti del Consiglio di Sicurezza - il ministero degli Esteri ritiene opportuno presentare formalmente il progetto di risoluzione una volta avvenuta l'elezione dell'Italia al Consiglio di Sicurezza. (segue)

(Dis/As/Adnkronos)