CASO ITALIA: AMATO - SMETTIAMO DI AUTOFLAGELLARCI
CASO ITALIA: AMATO - SMETTIAMO DI AUTOFLAGELLARCI

Roma, 19 ago. (Adnkronos) - ''Le difficolta' in cui ci imbattiamo non sono figlie di un caso solo italiano o, peggio, di un cambio similrusso di regime''. E' questa l'opinione dell'ex presidente del Consiglio Giuliano Amato.

''Si tratta - dice dalle pagine di Panorama - di sciocchezze da non prendere sul serio. Cosi' come non vanno presi sul serio i complotti contro la nostra moneta, le perduranti promesse elettorali senza sostanza, i fascisti che, come i confederati, lo sono ancora almeno a meta', le devianze dei servizi segreti viste come una esclusiva della Prima Repubblica, il rifiuto dei processi in Tv come un piacere ai ladri di Stato''.

Insomma, esorta ancora Amato, ''smettiamola di dire: succede soltanto in Italia. E' una soddisfazione in meno ma e' anche una buona premessa per uscire davvero dalle difficolta': guardandole con realismo, parlandole di meno e governandole meglio''.

(Red/Gs/Adnkronos)